Istat: il finanziamento delle imprese nell'emergenza sanitaria

Istat: il finanziamento delle imprese nell’emergenza sanitaria

Nel mese di maggio l’Istat ha effettuato un’indagine sulla situazione e prospettive delle imprese nell’emergenza sanitaria, rivolta alle unità con almeno 3 addetti che, nel complesso, rappresentano quasi il 90% del valore aggiunto e circa tre quarti dell’occupazione complessiva.
L’integrazione di tali informazioni con quelle contenute nell’indagine multi scopo nell’ambito del Censimento permanente delle imprese (2019) consente di approfondire gli aspetti strategico-operativi posti in essere in conseguenza dell’emergenza da Covid-19.
   In questa breve nota vengono esposti i punti principali dell’impatto del Covid-19 sulle strategie di finanziamento delle imprese.
L’impatto delle misure di contenimento dell’epidemia, unite al calo della domanda nazionale ed estera, ha avuto severi effetti sul sistema produttivo : tra tutti, la crisi di liquidità indotta dal calo del fatturato, che ha colpito oltre la metà delle imprese (soprattutto quelle coinvolte nel lockdown e di dimensione minore), ha indotto strategie di finanziamento in parte diverse rispetto a quelle messe in atto prima dello scoppio della pandemia.